Vita sicura via web. Progetti di protezione civile

0

La parola d’ordine della Protezione Civile è: informare. Oltre che attraverso la stampa e la presenza sul territorio, anche tramite i più moderni e conosciuti canali virtuali, come sito web, facebook, app per smartphone, giornali on-line. Il Nucleo di PC locale ha, per questo, perseguito e realizzato il proprio sito web: ncpcstasia.weebly.com nella convinzione che informare è prevenire. L’adeguarsi alle più nuove e giovanili forme di comunicazioni oltre che un’esigenza manifestata da tutti i volontari è stato un preciso indirizzo della Prefettura e dell’Amministrazione.

Lo sviluppo dell’informazione si aggiunge alla terza edizione del progetto “Una Vita… Sicura”, campagna di prevenzione dei rischi, che vedrà il Nucleo Comunale di Protezione Civile del Comune di Sant’Anastasia ancor più impegnato nella diffusione a tutta la popolazione della cultura di Protezione Civile.

La campagna di prevenzione 2012/2013 prevede i seguenti 4 micro-progetti, di cui i primi due già in fase di realizzazione:

– “Una Vita…Sicura” nelle scuole, 13 incontri con lo scopo di sensibilizzare ed educare gli alunni della scuola media inferiore, all’autoprotezione, concetto cardine per la protezione civile.

– la “Carovana della Prevenzione”, una serie di 11 appuntamenti itineranti nelle principali piazze del paese e presso le parrocchie, con la predisposizione di un gazebo per la distribuzione di materiale informativo, presidiato da volontari esperti pronti a dare tutte le spiegazioni in materia di conoscenza e mitigazione dei rischi.

– “Condominio…Sicuro”, progetto che prevede un contatto con tutti gli amministratori di condominio dei più grossi parchi del paese, ricadenti sulle zone a rischio, per valutare la possibilità di fornire ciascun condominio di un cartello personalizzato in cui siano individuati i rischi, con il supporto di mappe e foto, alcuni consigli per mitigarli, le vie di fuga e le aree di accoglienza previste dal Piano Comunale Emergenze. All’atto della consegna del cartello si auspica un incontro in assemblea condominiale esplicativo dei principali contenuti.

– “10 minuti intorno al Vesuvio”, una serie di incontri sul rischio Vesuvio, in cui verranno diffuse in pochi minuti, le principali informazioni in merito al Piano di Emergenza Nazionale.

“Il progetto si amplia, arricchendosi di contenuti – spiega Carmine Romano, capo nucleo protezione civile comunale – che vedranno impegnati i volontari in vari modi, raggiungendo gli alunni della scuola e scendendo nelle piazze, interagendo con la cittadinanza, per garantire una comunicazione in ogni forma possibile, per informare in maniera corretta la maggior parte della popolazione in breve tempo”.

“Le attese sono alte, anche perché negli anni passati sono già stati raggiunti più di 1000 alunni nelle scuole. Quest’anno – rivela Fernando De Simone, consigliere comunale delegato – il bacino d’utenza è molto più ampio,  ciò implica un impegno maggiore da parte di tutti i volontari, che prontamente si sono detti disposti, convinti che la prevenzione sia un momento fondamentale nella gestione degli eventi di Protezione Civile”.

“Avere cittadini formati significa potenziare le loro capacità di autoprotezione, riducendone le vulnerabilità. Tutto ciò – dice il sindaco Carmine Esposito  – costituisce un beneficio in termini di difesa della vita e di riduzione dei costi legati alla fase di ripristino delle condizioni iniziali”.

 

Il Capo Ufficio Stampa

Giuseppe Piscopo


SHARE