Sangennarese, debacle tra le mura amiche

0

Sangennarese affamata di punti, per risalire in classifica e abbandonare i bassifondi. Il Brusciano, però, avversario di turno, è riuscito a rompere i piani degli uomini di De Falco ed ad imporsi, conquistando  un’importante vittoria esterna.

Nonostante tutto a partire forte sono i padroni di casa, che già al 5′ minuto sfiorano il gol con Pinchera, che da pochi passi dalla porta colpisce alto di testa. Passano cinque minuti e questa volta è Menzione ad andare vicino alla segnatura, il pallone, però, sfiora soltanto il palo. Al 25′ grande tiro di Giugliano F., ma la traversa vieta il gol ai padroni di casa. L’ultimo sussulto della prima frazione di gioco, che ha visto ben giocare la Sangennarese, è del subentrato Marino, che, al 35′, salta il suo diretto marcatore e, a tu per tu con l’estremo difensore avversario, mando alto.

Nel secondo tempo è ancora la Sangennarese a rendersi pericolosa ed al 10′ Graziano sciupa a porta sguarnita. Nell’arco di dieci minuti Marino sciupa due ghiotte occasioni, le sue conclusioni in porta sono troppo deboli per abbattere il fortino del Brusciano.  Al 75′, l’episodio chiave del match: l’arbitro fischia un dubbio fallo al Brusciano e dal conseguente calcio di punizione di Turboli, gli ospiti riescono a trovare il vantaggio. Nel finale espulsione per il difensore sangennarese Ianniello, che viene prima ammonito per fallo di mano e poi cacciato fuori per “eccesso” di proteste.

Si chiude così con una sconfitta per gli uomini di De Falco, un match che ha visto i padroni di casa sprecare tanto, anzi troppo, ed il Brusciano sfruttare, con cinismo, la sua occasione più preziosa.


SHARE