Differenziata, prime multe e concorso nelle scuole

0

Continua senza tregua la battaglia dell’amministrazione Annunziata a favore della raccolta differenziata. La stretta sui controlli iniziata lunedì sta già dando i primi frutti. La ditta “Igiene Urbana”, incaricata della raccolta, ha infatti eticchettato i sacchetti di spazzatura non in linea con le modalità del ritiro con un vistoso adesivo giallo che recita: “Materiale non conforme alla tipologia odierna”. Alla segnalazione seguiranno le contravvenzioni, che colpiranno chi non rispetta i giorni, le regole e le modalità della raccolta.
Ma siccome oltre che punire è necessario sensibilizzare, più o meno contemporanemente è partito il concorso “La scuola fa la differenza”. I ragazzi di tutte le scuole di ogni ordine e grado di Poggiomarino sono stati invitati a raccogliere la plastica e a consegnarla agli istituti di appartenenza. In cambio otterranno dei punti: alla fine dell’anno le classi con il punteggio più alto riceveranno un premio offerto dall’amministrazione comunale.
“Si metterà in moto una sana competizione tra gli alunni, nel nome della tutela dell’ambiente. Saranno i ragazzi ad insegnare ai propri genitori e, in generale, agli adulti come fare meglio la raccolta differenziata”, ha dichiarato il sindaco. “Nei prossimi giorni ci saranno altre iniziative volte ad incrementare la differenziata. La pagina facebook sta avendo un ottimo riscontro e i cittadini stanno rispondendo bene alle nostre sollecitazioni. Dobbiamo proseguire su questa strada e dimostrare che a fare la differenza è la nostra Poggiomarino”.
L’obbiettivo, ricordiamolo, è portare la raccolta differenziata di Poggiomarino dal 35% attuale al 50% in tre mesi.
“Si tratta di un punto importante del nostro programma amministrativo, ma si tratta anche di educare al rispetto verso l’ambiente e verso il proprio territorio. Fare bene la differenziata è essenziale, perché serve a misurare il senso civico di una popolazione”.


SHARE