Un rigore in extremis di Carbone chiude il derby in parità

0

A somme fatte il pareggio è il risultato più giusto, ma è la Sangennarese a rammaricarsi per aver buttato al vento la prima vittoria della stagione. Il tanto atteso derby degli ex termina così in parità, malgrado un colpo di testa di Buonaiuto avesse fatto pensare a mister Carrella di aver raggiunto con il minimo indispensabile quella vittoria in campionato che manca da ormai troppo tempo.

Partita dai due volti quella del Pignatelli: noiosa e a tratti soporifera nel primo tempo, scoppiettante e piena di emozioni nella ripresa. Due squadre guardinghe e attente a non offrire il fianco agli avversari hanno caratterizzato l’intera prima frazione, passata alla cronaca solo per un lampo di Velardi al 24’, bravissimo ad inserirsi tra un’incomprensione di Santangelo e Ianniello e calciare di prima intenzione poco a lato il lancio di Parlato e per la risposta di Catapano, tra i migliori dei suoi, la cui botta da fuori area viene deviata in angolo non senza brividi dal portiere ospite.
Al rientro dagli spogliatoi è tutta un’altra musica.

La paura sembra passata e le squadre cominciano a giocare secondo la propria filosofia invece di aspettare la mossa dell’avversario. Ci prova per prima la Sangennarese con il rientrante Peppe Marino ad andare vicino al vantaggio con un’acrobazia in bello stile; al 67’ è la volta del Vico che con una bella azione sull’out sinistro portano al tiro Mauro Ferrara che a volo manda la palla poco oltre la traversa. E’ la fase della partita più divertente e il come sempre numeroso pubblico sangennarese comincia ad apprezzare. Con le squadre un pò più lunghe alla ricerca del vantaggio, i biancorossi si affidano sempre più ai due uomini chiave: se Menzione risulta un pò spento, Pinchera tiene molto a ben figurare contro il suo mentore Iovino, lo scorso anno allenatore della squadra del campanile, oggi nelle vesti di avversario.

E’ proprio un lampo di Pinchera a dare il sussulto alla Rinascita Vico saltando due avversari in piena area di rigore per poi calciare debolmente tra le braccia di Carbone. Pochi minuti dopo è ancora Pinchera a provare l’assalto alla porta ospite in combinazione con Marino ma stavolta il suo tiro viene deviato in angolo. Dal corner successivo nasce il vantaggio della Sangennarese: ottimo cross dello stesso Pinchera ed inzuccata prepotente di Buonaiuto che batte l’incolpevole n.1 gialloblu. E’ il minuto 77 e la compagine di casa sembra avere il controllo, così Ambrosino e compagnia cercano di addormentare nuovamente la gara per poi punire in contropiede. Velardi e Ferrara però non ci stanno e provocano più di un grattacapo a Naddeo, costretto in diverse occasioni ad uscire ben oltre la sua area per fermare il fantasioso tandem d’attacco avversario. Al 94’ però con tutto il Vico riversato nella metà campo ospite, D’Avino ha l’occasione del raddoppio in grossa superiorità numerica ma invece di servire uno dei compagni appostati in area si mette a cincischiare e si fa togliere la palla da Iorio che rilancia l’azione e trova De Giulio, bravo ad evitare di farsi stendere poco oltre il centrocampo e a scambiare con Velardi che viene messo giù appena entrato in area guadagnandosi un calcio di rigore sacrosanto.

Dalla panchina viene ordinato che ad occuparsi della trasformazione deve essere Carbone, il portierone non si tira indietro e dal dischetto batte Naddeo e va ad esultare sotto i propri tifosi festanti per aver raggiunto un pareggio che ad un certo punto sembrava insperato. Non ci saranno altre occasioni nei due minuti successivi, 1-1 sarà infatti il risultato finale, con Marino che lascia inferocito il terreno di gioco. Torna l’ombra di De Falco su mister Carrella?

 

 

Sangennarese: Naddeo 6.5, Fernando 5.5, Ianniello 6, Ambrosino 6, Buonaiuto 7, Santangelo 5.5, F. Giugliano 5.5, Catapano 6.5 (dal 66’ G. Giugliano 5.5), Menzione 6 (dal 83’ D’Avino 5), Marino 6, Pinchera 6.5. All. Carrella 5.5

RUS Vico: G. Carbone 7, Fortunato 6, Miele 6.5, P. Nunziata 6, Montanino 6.5, Rainone 6 (dal 62’ Iorio 6), Recupito 5.5 (dal 86’ L. Carbone sv), Parlato 6.5, Velardi 7, Ferrara 6.5 (dal 76’ Sorrentino sv), De Giulio 5.5. All. Iovino 6

Arbitro: sig. Luca Correra di Napoli 6.5

Marcatori: 77’ Buonaiuto (SAN); 94’ G.Carbone (VIC).

Note: campo in perfette condizioni, spettatori circa 150.

Ammoniti: Ambrosino, Buonaiuto, Ianniello, Fernando, Marino, Menzione (SAN); P.Nunziata, Recupito, Miele, Ferrara (VIC).


SHARE