Giovane Italia, circolo intitolato a Rocco Chinnici

13

Il circolo della Giovane Italia di Palma Campania sarà intitolato a Rocco Chinnici, magistrato palermitano ideatore del pool antimafia di cui facevano parte anche Borsellino e Falcone. Fu il primo giudice a recarsi nelle scuole per parlare agli studenti della mafia ed a cui diceva: «Parlare ai giovani, raccontare loro chi sono e come si arricchiscono i mafiosi fa parte dei doveri di un giudice. Senza una nuova coscienza, noi, da soli, non ce la faremo mai».
Chinnici fu crudelmente vittima, il 29 luglio 1983, all’età di 58 anni, di un attentato mafioso col tritolo dinanzi alla propria abitazione di Palermo.
Il Presidente del Circolo palmese, Simona Recupito, così spiega i motivi della scelta: « Quello di Chinnici è un nome che per noi ha una grande importanza, in quanto simbolo della lotta a tutte le mafie e del nostro impegno attivo e costante sul territorio in questa direzione. L’umiltà, l’onestà e la tenacia del magistrato sono i nostri ideali guida. Ideali che noi giovani abbiamo il dovere di coltivare, perché il disimpegno e l’omertà connivente sono armi persino più micidiali del tritolo. Titolare la sezione a Chinnici significa dimostrare che anche la Giovane Italia di Palma Campania intende raccogliere l’eredità progettuale del giudice che fu collega e amico di Falcone e Borsellino, sempre vicino ai giovani e alla necessità della loro educazione nella lotta alla mafia, vittima di una spietatezza che non potrà mai cancellarne l’esempio e la memoria».

Comunicato Stampa


SHARE