Io ho quel che ho donato

6

“Io ho quel che ho donato”, recitava uno dei più significativi motti di Gabriele D’Annunzio, a significare che si è poveri se non si condivide ciò che si ha.

Non c’era, quindi, miglior modo di intitolare l’importante iniziativa che si terrà domani, 20 ottobre, presso il centro Trasfusionale dell’ospedale “Santa Maria della Pietà”. L’evento, organizzato e promosso dal “Gr.I.Me.S”, gruppo intervento e medicina sociale, e dal nucleo di protezione civile la Salamandra Napoli, avrà come scopo principale una raccolta di sangue straordinaria, per ricordare i 184 bambini uccisi nel bombardamento americano del quartiere milanese di Gorla.

Riflettori puntati, quindi, su un importante e concreto atto di solidarietà per “donare se stessi”, iniziativa che segnerà anche la riapertura del centro Trasfusionale di Nola, chiuso lo scorso maggio.


SHARE