Controlli e precauzioni dopo l’incendio di inizio agosto in località Novesche

6

L’incendio che la sera dello scorso 7 agosto si sviluppò nella discarica di carflat, residui in plastica di autovetture, situato in via Vecchia Sarno, località Novesche, resta oggetto di discussione e continua a suscitare non poche preoccupazioni. Il carflat incendiato, complice il vento, generò un’enorme nube tossica, visibile a decine di chilometri di distanza. Solo dopo più di 72 ore i vigili del fuoco riuscirono a domare le fiamme, grazie all’utilizzo di acqua e terreno.

Dopo circa un mese dall’accaduto, si sta cercando di stimare le condizioni di inquinamento dell’area interessata dall’incendio, soprattutto per rendersi conto di quali siano le eventuali precauzioni da adottare. L’Asl, in una nota, ha richiesto la messa in sicurezza d’emergenza e l’interdizione dell’area circostante. A breve è, quindi, previsto un sopralluogo dell’Arpac, che avrà il compito di accertare e registrare i livelli di inquinamento dell’intera area.

Nell’attesa, l’amministrazione comunale ha ordinato l’interdizione veicolare e pedonale delle strade circostanti la zona interessata dal disastro ambientale, nonché il divieto di utilizzare pozzi e terreni, al fine di tutelare la salute, l’igiene pubblica e la salvaguardia dell’ambiente. A tale scopo si invita, inoltre, tutta la cittadinanza ad aver cura del lavaggio dei prodotti ortofrutticoli.

Si è di fronte, quindi, ad una problematica ancora viva e che costringe i cittadini palmesi ad avere a che fare con conseguenze non irrilevanti. Si attendono ora risultati rincuoranti dall’analisi che l’Arpac effettuerà.


SHARE