Boccia: via i passaggi a livello della Circumvesuviana

6

Via i passaggi a livello della Circumvesuviana da Poggiomarino. La richiesta arriva direttamente dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Leo Annunziata. Qualche mese fa, a giugno, l’intero consiglio comunale, all’unanimità, ha votato una delibera di richiesta alla Regione per la modifica dei percorsi ferroviari della Circumvesuviana ed in particolare delle tratte “Napoli – Pompei – Poggiomarino” e Napoli – Ottaviano – Sarno”. Le due tratte, infatti, si ricongiungono proprio a Poggiomarino. Risultato: 11 passaggi a livello che provocano traffico, caos, problemi alla circolazione automobilistica. Già negli anni passati fu sollevata la questione e approvato anche un progetto per l’interramento delle linee ferroviarie. Ora l’esecutivo diretto da Leo Annunziata e, in generale, l’intero consiglio comunale, torna alla carica e chiede alla Regione di eliminare il disagio. Peraltro, in altre zone del vesuviano il problema è stato risolto con la realizzazione di sopraelevate o mediante l’interramento della rete ferroviaria. Inoltre, l’eliminazione dei passaggi a livello consentirebbe anche di abbattere i costi di gestione e di manutenzione degli stessi. Insomma, secondo il consiglio comunale di Poggiomarino “sussistono le ragioni tecniche e di interesse pubblico che giustificano e rendono indispensabile l’eventuale modifica dei percorsi delle tratte “Napoli – Pompei – Poggiomarino” e Napoli – Ottaviano – Sarno”. Spiega l’assessore Antonio Boccia: “Il Comune di Poggiomarino negli ultimi anni ha registrato un notevole incremento demografico, con un conseguente aumento del traffico veicolare e quindi con notevoli disagi per la viabilità. Il nostro territorio è inoltre situato a ridosso della zona rossa del Vesuvio: da questo punto di vista, dunque, l’esistenza di 11 passaggi a livello costituisce un ostacolo alla sicurezza della cittadina. Chiediamo, dunque, che la Regione inserisca nel piano settennale delle grandi opere la delocalizzazione della stazione di diramazione della Circumvesuviana a Poggiomarino”